Traslazione e Controtraslazione
in Carl Gustav Jung
Seminario

3 maggio 2016

Traslazione e Controtraslazione in Carl Gustav Jung

Ars requirit totum hominem

21 maggio 2016 – ore 14.30-17.00
Francesco Giordano
S.P.I.G.A.
Istituto di Specializzazione in Psicoterapia Individuale e di Gruppo
Via Poggio Moiano 34/c – 00100 Roma (ROMA)

 

VITRIOL

 

In La psicologia della traslazione Jung si occupa dei fenomeni della traslazione e della controtraslazione nel loro significato reciproco e nella loro fenomenologia, entrambi manifestazioni di una dinamica proiettiva che trova nell’inconscio la sua espressione e la sua forza, coinvolgendo, a diversi livelli, sia il paziente che l’analista.

La complessità della traslazione viene chiarita e confermata attraverso la collocazione del fenomeno all’interno della Psicologia alchemica, intesa come arte, nel significato umanistico del termine: Ars requirit totum hominem, secondo il detto alchimistico.

Il commento junghiano del Rosarium philosophorum, opera del 1350, si rivela un’esauriente esposizione della sintesi dei contrari nell’alchimia, riletta dal punto di vista psicologico, nell’ambito dell’incessante attività autopoietica della psiche.