Tutti gli articoli di Lorenzo Scaramella

La fotografia e il terzo occhio

Un “cittadino” che si fosse trovato a Parigi durante l’Estate del 1789 non avrebbe certo immaginato che esattamente mezzo secolo dopo, nella stessa città, avrebbe avuto luogo un’altra “Rivoluzione”, più tranquilla, ma ciononostante non meno profonda, per l’Umanità. Non credo troppo alle coincidenze: il pensiero illuminista, giunto a fondare un Nuovo Mondo, con gli eventi dell’89, aveva bisogno di crearne la nuova cultura. Come nel Rinascimento, una nuova invenzione, la stampa a caratteri mobili dei Gütemberg, aveva rivoluzionato la cultura … Continua la lettura di La fotografia e il terzo occhio

Il linguaggio fotografico come metalinguaggio

Il ‘linguaggio’ fotografico, come ogni linguaggio, possiamo dire seguendo Gilbert Durand, è sempre anche un metalinguaggio, che non rientra negli schemi della logica binaria, ma in quelli della logica trivalente. Non si tratta cioè di un sistema telegrafico di comunicazione univoca tra emittente e ricevente ma si incentra sul fenomeno della lettura e dell’interpretazione del messaggio e implica dunque una epistemologia aperta, dinamica, un flusso energetico trasformante e soprattutto il postulato della profondità. Il postulato della profondità implica una lettura … Continua la lettura di Il linguaggio fotografico come metalinguaggio

L’immagine e la fotografia Linguaggio analogico e digitale a confronto

 L’immagine è senza dubbio la forma di comunicazione più immediata, espressione libera di un soggetto, prodotta dalla mano dell’autore, con qualunque mezzo: un pezzo di carbone, una matita, dei colori ecc. Straordinaria è la sua ‘’immediatezza nel descrivere” e la potenza evocativa. La scrittura è già un’elaborazione e un’astrazione dell’immagine e anche la parola necessita di un’interpretazione. Di fronte ad un’immagine nessuno rimane indifferente: qualcosa turba o “disturba”. Tutte le religioni, le culture, i poteri, comprendendone il pericolo, hanno esercitato … Continua la lettura di L’immagine e la fotografia Linguaggio analogico e digitale a confronto

La fotografia come linguaggio del processo trasformativo

La fotografia come processo alchemico La storia della fotografia è molto ricca di procedimenti di stampa oggi quasi completamente abbandonati. Le ragioni di questo abbandono sono varie, ma possono essere riassunte, brevemente ed essenzialmente, nel fatto che all’inizio del nostro secolo la fotografia divenne sempre di più un fenomeno industriale, mentre tutti i procedimenti in questione richiedevano per la loro esecuzione molto tempo e lavoro; essi risultavano, quindi, inadatti ad una produzione di massa. Di qui il loro progressivo abbandono … Continua la lettura di La fotografia come linguaggio del processo trasformativo