Articoli con parola-chiave: buddismo

Un Bodhisattva a Cefalù

  Simile a una imponente fortezza normanna, la cattedrale di Cefalù è un spazio mistico entro le cui mura si raccolgono, stratificate nel corso del tempo, testimonianze di culture spesso in conflitto. Voluto da Ruggero II e dedicato al Salvatore, questo possente capolavoro dell’arte romanica venne fondato il giorno della Pentecoste del 1131: nei secoli ha subito alterazioni e aggiunte che però non hanno mutato l’impianto originario. In esso particolarmente importanti, ma «invisibili», sono le travature del soffitto con le … Continua la lettura di Un Bodhisattva a Cefalù

Ingenium Transdisciplinare

Bernard Carmona Ingenium Trandisciplinaire, la pratique du débat dans le bouddhisme tibétain L’Harmattan 2012     Il testo di Bernard Carmona (Ingenium Trandisciplinaire, la pratique du débat dans le bouddhisme tibétain, L’Harmattan 2012) propone un ciclo di formazione basato su uno strumento trasdisciplinare. L’autore, studioso della Pratica del Dibattito del Buddismo Tibetano, nella sua ricerca è giunto ad individuare un trittico di discipline (Pratica del dibattito, Metafora e Lettura Sistemica dell’Immaginario) che combinandosi giungono a fondersi in uno strumento di … Continua la lettura di Ingenium Transdisciplinare

Pietre che danzano Ritmo e doppio senso nella scultura indiana

Intervento al Natyakala – Venezia 29 giugno 2013 Kamala, padrona di tutte le arti Madre del tempo, nera bellezza Che distruggi l’orgoglio del Kali-Yuga Misericordia Mahanirvana Tantra Madre, farò un filo di perle per il tuo collo Con le mie lacrime di dolore. Le stelle hanno creato cavigliere di luce Per adornare i tuoi piedi. Le mie perle adorneranno il tuo petto Rabindranath Tagore 0. KALI – NUDA VERITA’ Innumerevoli inni a Kali, madre e divoratrice del Tempo (Kala), per millenni i … Continua la lettura di Pietre che danzano Ritmo e doppio senso nella scultura indiana

Simboli della civiltà kushana

La civiltà kushana, sapiente intreccio di cultura greca, iranica e indiana, agli albori della nostra era ha dato visibilità al buddhismo e alla sua vocazione ecumenica; questo soprattutto grazie alla sua arte, usualmente nota come “arte del Gandhara”. Provenienti dalle steppe centroasiatiche, i Guishuang, cioè I Kushana, una delle cinque tribù degli Yuezhi, un’ampia federazione di genti indoeuropee che parlava una lingua iranica, il Tocario, invasero la Battriana greca, cioè le attuali regioni ai confini di Iran e Afghanistan. Dal … Continua la lettura di Simboli della civiltà kushana