Articoli con parola-chiave: psicologia junghiana

Vocazione transdisciplinare
della Psicologia junghiana

  Sincronicità e coincidenze significative a cura di Claudio Widmann – Magi Edizioni 2016 Con vivo interesse sottolineiamo il nuovo corso interdisciplinare che oggi più scuole di psicologia e in particolare di psicologia analitica hanno intrapreso. Se, secondo l’etimologia, la parola psiche evoca il soffio vitale che anima l’uomo e si considera la psiche come l’insieme di funzioni e di processi che danno all’individuo l’esperienza di sé e del mondo, necessariamente tutto ciò che fa parte dell’uomo, la sua storia … Continua la lettura di Vocazione transdisciplinare
della Psicologia junghiana

In dialogo con l’inconscio Ricchezza e profondità del pensiero di C. G. Jung a 50 anni dalla sua morte

Federico de Luca Comandini, Robert M. Mercurio, Daniele Ribola, Giulia Valerio, Claudio Widmann Edizioni Ma.Gi. – Roma – 2011 Acinquanta anni dalla morte di Jung, in un momento in cui ‘le magnifiche sorti e progressive‘ dell’umanità stanno mostrando un volto particolarmente inquietante dietro la maschera smagliante della efficienza tecnologica, il pensiero dello psicoanalista svizzero, attentamente rimeditato dagli studiosi della ‘scienza umana’ mostra una ricchezza archetipale a cui abbiamo particolarmente bisogno di attingere. Un omaggio al suo pensiero è il libro … Continua la lettura di In dialogo con l’inconscio Ricchezza e profondità del pensiero di C. G. Jung a 50 anni dalla sua morte

Il dolore e l’accettazione della realtà un’impresa sovrumana?

C.G. Jung, di ritorno da un viaggio in India, racconta di essere stato portato a riflettere sull’inefficienza delle soluzioni mistiche orientali e materialiste occidentali rispetto al grande problema del dolore. E, ripensando alla potenza del messaggio cristiano, indica il Crocifisso: «… l’uomo deve riuscire ad affrontare il problema della sofferenza… la sofferenza deve essere superata, ed è superata solo sopportandola. Questo lo impariamo solo da Lui.» Il centro del messaggio cristiano sarebbe la virtù della «sopportazione del dolore». Si tratta … Continua la lettura di Il dolore e l’accettazione della realtà un’impresa sovrumana?

Religione, male e paura

La storia delle religioni può anche essere letta e interpretata come il ventaglio aperto delle risposte alle varie malattie dell’anima che i singoli popoli hanno sentito come dominanti e nelle quali si sono – per così dire – riconosciuti. Sarebbe interessante poter ristudiare sotto questa ottica l’intera storia delle religioni. Quale mai sarà la malattia (o il demone prevalente) che ha provocato la risposta religiosa dell’islam, quale quella all’origine del buddismo, quale problema è stato preso in carico dal cristianesimo, … Continua la lettura di Religione, male e paura

Psicoanalisi e transdisciplinarità L’Istituto Mythos e l’eredità di Eranos

Chi ricorda Eranos, il suo senso, il suo segreto, lo spirito che ha animato per anni, dal 1939, quegli incontri nella villetta di Olga Froebe ad Ascona, sulla riva del lago Maggiore? Carl Gustav Jung, Karl Kerényi, Martin Buber, Heinrich Neumann, Henri-Charles Puech, Henry Corbin, Mircea Eliade, Walter Otto, Giuseppe Tucci, Louis Massignon, Gilbert Durand, furono solo alcuni tra gli ospiti più fedeli che fecero di quel luogo la fucina della cultura europea del ‘900. Approdare ad Ascona per i … Continua la lettura di Psicoanalisi e transdisciplinarità L’Istituto Mythos e l’eredità di Eranos